University Crest    Svevo 2011 - Oxford                  


150th Anniversary of the Birth of Italo Svevo

International Conference on "Italo Svevo and his legacy"

St. Hugh's College, Oxford University    -   Friday 16 and Saturday 17 December 2011

 

 Per la versione italiana, vedere sotto

On the occasion of the 150th anniversary of the birth of Italo Svevo, a conference on the Triestine author took place in Oxford (St. Hugh's College), on 16-17 December 2011.

The keynote address was given by Giuseppe Antonio Camerino.

After dinner on Saturday there was a reading-performance of "Lettere impossibili: Ibsen e Svevo" by Paolo Puppa

Ahead of the conference, on Thursday 15 December, 8pm, at St. Hugh's College (Mordan Hall), the psychologist, literary critic and essayist Adam Phillips gave a public lecture (in English) on Svevo and psychoanalysis. Title: "Getting it wrong: what Zeno did for psychoanalysis".

During the two days there was a continuous projection of films based on Svevo's works. The same films have been shown during the Italo Svevo Film Festival, at Rewley House, Wellington Square, Oxford, between January and March 2012.

The official languages of the conference were English and Italian.

See below links to provisional working versions of most of the papers presented. A selection of papers in the final version has been published in the official conference proceedings:  

Italo Svevo and his Legacy for the Third Millennium (2 voll.), ed. by Giuseppe Stellardi and Emanuela Tandello Cooper, Troubador, 2014, pp. 308 + 312. 

AMAZON links: Vol. 1, Vol. 2. (From these links you can also access the table of contents of each volume). 

The Organisers:
Giuseppe Stellardi and Emanuela Tandello

Email:  svevo2011@gmail.com

 


 

 ITALIANO

In occasione del centocinquantenario della nascita di Italo Svevo, si è tenuto un convegno sullo scrittore triestino, a Oxford (St. Hugh's College), il 16-17 dicembre 2011.

La relazione inaugurale è stata pronunciata da Giuseppe Antono Camerino

 

Dopo la cena di sabato Paolo Puppa ha tenuto una lettura-performance delle sue "Lettere impossibili: Svevo e Ibsen" .

 

In anticipo sul convegno, il giovedi 15 dicembre, alle 8pm, a St. Hugh's College, il critico letterario, psicologo e saggista Adam Phillips ha dato una lezione in inglese su Svevo e la psicoanalisi. Titolo: "Getting it wrong: what Zeno did for psychoanalysis".

 

Nel corso delle due giornate sono state proiettate versioni cinematografiche o televisive di opere di Svevo. Gli stessi film sono stati proiettati nel corso dell'Italo Svevo Film Festival, tenutosi a Rewley House, Wellington Square, Oxford, fra gennaio e marzo 2012.

Le lingue ufficiali della conferenza sono state l'italiano e l'inglese.

Sono forniti qui sotto i link alla versione di lavoro della maggioranza dei contributi presentati. Una scelta di contributi nella versione finale è stata pubblicata negli atti ufficiali del convegno:  

Italo Svevo and his Legacy for the Third Millennium (2 voll.), ed. by Giuseppe Stellardi and Emanuela Tandello Cooper, Troubador, 2014, pp. 308 + 312. 

AMAZON links: Vol. 1Vol. 2. (A partire da questi link è possibile accedere all'indice di ciascun volume).

Gli organizzatori:

Giuseppe Stellardi e Emanuela Tandello


Email:  svevo2011@gmail.com 

 


 DOCUMENTAZIONE:


 PAPERS / RELAZIONI:
 

Donatella Alesi, “La forma e il nodo del serpente. Nuove possibilità di raccontare in 'Corto viaggio sentimentale'”

Silvia Annavini, “‘Un filo di fumo’. Malattia, sigarette e letteratura in Italo Svevo e Fernando Pessoa”

Gabriele Antonini, "Lo scontro tra fratelli: Esaù e Giacobbe nella Coscienza di Zeno

Valentino Baldi, “Zeno dopo Freud. Per una lettura simmetrica del sogno nella Coscienza

Paolo Bartoloni, "Zeno e la cosalità: sui corpi-cosa nella Coscienza di Zeno

Isabella Becherucci, “Ancora sul trattamento del tempo in Senilità (con rilievi di ‘isole’ asincroniche)

Emma Bond, "Zeno's Unstable Legacy: Case-writing and the Logic of Transference in Giuseppe Berto and Goliarda  Sapienza”

Mirco Bologna, “Passeggiare (per) la città. Esplorazione e osservazione di Trieste tra Svevo e Saba”

Giuseppe Bonifacino, "Da Zeno a Prosdocimo. Anti-eroi modernisti e soggettività del tempo in Svevo e Gadda".

Antonella Braida, “Salute o malattia ? Il valore del commercio come «farmaco» ne La Coscienza di Zeno

Daniela Brogi, “The birth of the unlikable character: Senilità

Giuseppe Antonio Camerino, “L’opera di Italo Svevo come sistema unitario”

Marco Carmello, “Limes orientalis: di Svevo o della redenzione linguistica degli irredenti”

Mauro Caselli, “«Bisogna isolare una cosa perché diventi una cosa sola». Saggio sull’ontologia di Svevo”

Riccardo Cepach, “Gli Indipendenti. I romanzi ‘a otto colonne’ di Svevo, Cesari e Benco”

Silvia Contarini, “«Vedere l'infanzia»: modelli autobiografici e retorica freudiana nella Coscienza di Zeno

Luca Curti, “Persistenza e trasfigurazioni dell’inetto”

Ilaria De Seta, “L’inetto nello studiolo. Le biblioteche di Alfonso Nitti ed Emilio Brentani”

Carmine Di Biase, “Hamlet in the Life and Work of Italo Svevo”

Novella Di Nunzio, “La differenza tra il concetto di inettitudine e il concetto di senilità nell'opera di Italo Svevo”

Raffaele Donnarumma, “«Un’autobiografia, e non la mia». Intrecci di generi nella Coscienza di Zeno”

Mathijs Duyck, “Il motore guasto. Perversione narrativa di Svevo e di Flaubert in Una vita e L'éducation sentimentale.”

Rosa Fasan, “Svevo e Saba: Trieste nuovo margine fra letteratura e arte”

Angela Fabris , “Il trattamento del soggetto in I. Svevo”

Alice Flemrova, “La vita sarà letteraturizzata. Ovvero, oggi Zeno Cosini avrebbe un suo blog?”

Cinzia Gallo, “I nostri simili di Pier Antonio Quarantotti Gambini fra influssi sveviani e originalità creativa“

Walter Geerts, “On ethos and ethics in Svevo“

Alberto Godioli, "Hoaxes and humorists. Svevo, laughter, and some nineteenth-century models"

Patrizia Guida, “La traduzione tedesca di La coscienza di Zeno

Marie Christine Guthmüller, “L’economia di veglia e sonno nell’opera di Italo Svevo”

Srecko Jurisic, “La fenomenologia dell’inetto da Svevo a D’Annunzio”

Filippo La Porta, “Da Italo Svevo a Sandro Veronesi: la commedia come via italiana al tragico”

Inge Lanslots / Annelies Van Den Bogaert, “L’inettitudine dai margini. Pressburger dialoga con Freud tramite Svevo”

Ernesto Livorni, "La critica di Svevo su Joyce e risvolti sulla sua narrativa"

Caroline Lüderssen, “Per una poetica del melodrammatico in Senilità”

Renate Lunzer, “Superuomini alla rovescia. La teoria dell’antiselezione etica dei due Voghera”

Chiara Marasco, “«Il presente dirige il passato come un direttore d’orchestra i suoi suonatori». Le avventure della memoria nelle pagine dell’ultimo Svevo”

Maria Anna Mariani, “«All’epoca mi nutrivo di Svevo». Firmato: Georges Perec”

Elisa Maria Martinez Garrido, “Della vendetta, della gelosia e del veleno tragico. La traccia di Shakespere ne La coscienza di Zeno

Marta MÄ™drzak-Conway, “Triestine Follies: Italo Svevo and Jewish-American culture”

Sofia Moratti, “Schmitz, il progressista borghese. Lo Svevo politico”

Nunzia Palmieri, “Dalla parola al libro: una mappa dell'italiano letterario di Svevo”

Giovanni Palmieri, “Le sviste del 'buon vecchio' sveviano nella novella della 'bella fanciulla'"    

Federica Pedriali, “Biochemical Opportunism. Zeno, the watch and the ruler”

Ilonka Persic, “The Theme of the Artist and Artistic Creation in James Joyce’s A Portrait of the Artist as a Young Man and in Italo Svevo’s Senilità”

Franco Petroni, “Italo Svevo e la letteratura come pratica igienica”.

Paolo Puppa, “Ibsen in Svevo”

Felice Rappazzo,  “L’eredità di un commediante: La novella del buon vecchio e della bella fanciulla

Dalya M. Sachs-Bernstein, “The Imperatives of Self-Representation: Artifice and Identity in La coscienza di Zeno  

Mara Santi, “Ineptitude as Cultural Senility in Italo Svevo’s second Novel

Mara Santi e Kianoush Meirlaen, “La produzione narrativa breve di Italo Svevo come short story cycle virtuale: prime note sulla funzione performativa svolta dal concetto di inettitudine nelle novelle sveviane.”

Giulio Savelli, “Legge e trasgressione: per una lettura ebraica di Svevo”

Cristina Savettieri, “L’identità narrativa di Zeno Cosini”

Elizabeth Schächter, "Svevo on Svevo"

Esther Schomacher, “Monetary Ineptitude and its Profits in Una Vita and La Coscienza di Zeno”

Teresa Spignoli, “Tra Freud e Leopardi: modelli intertestuali nell'opera di Italo Svevo e Paolo Volponi

Beatrice Stasi, “«Sans trop de dommage»: lo Zéno francese di Paul Henri Michel (1927)”

Barbara Sturmar, “«Un inciampatore per natura»: lo shlèmiel sveviano”

Cristina Terrile, “La parola all’ombra dell’idea. Narrazione e sentimento nell'opera di Svevo”

Dario Tomasello, “Between senility and old age: Svevo’s “crepuscolo”

Massimiliano Tortora, “Zeno antieroe modernista”

Gioia Valdemarca, “La macchina mostruosa. Zeno come cyborg”

Caterina Verbaro, “Il paradigma della memoria: la riscrittura di 'Marianno' e la sua datazione”

Jobst Welge, “Svevo’s Una vita, 'inettitudine', and the novel of the employee”

Aya Yamasaki, “Invenzione dell'ordigno narrativo. I racconti sveviani nel periodo del silenzio”

Annarita Zazzaroni, “Trieste, fine e inizio di un mondo. Presenza di Svevo in Bettiza, Rosso e Cialente”

Saskia Ziolkowski, “Svevo’s Dogs: Kafka and the Importance of Svevo’s Animals

 
 

Email address / Indirizzo email:    svevo2011@gmail.com
 


 


We gratefully acknowledge the generous contribution of our sponsors:             
- The John Fell Fund of Oxford University Press                                                        
- The Faculty of Medieval & Modern Languages, Oxford University                                                                      
- The Society for Italian Studies (UK)      
- Comune di Trieste - Museo sveviano                                                                                
- St. Hugh's College, Oxford  
- Italian Studies at Oxford (ISO)                

... and the moral support of:                 

- Ambasciata d'Italia, Londra  

- Ministry of Science Education and Sports, Croatia